Astreo
Montepulciano d'Abruzzo DOC
2012

Astreo (Αστραιος), Dio dell’omonimo vento del sud, portava con se caldo e pioggia. Come tutti i venti era governato da Eolo. Viveva nel profondo sud e possedeva un soffio talmente ardente che con esso bruciava città e vascelli. Scritti degli antichi romani raccontano che i marinai in mare, avevano speciali preghiere per i vari venti, delle nenie che dovevano addormentarli o suscitarli. Si usava anche dedicare loro una coppa di vino o di sidro rovesciandola in mare. Ostro lo chiamano i marinai. Virgilio nelle sue Georgiche lo chiama “il Nero Austro“. Astreo, il “Nero Austro” secco e molto caldo come il nostro Montepulciano d’Abruzzo.

 




Sentori



Note di degustazione

Un Montepulciano D’Abruzzo controcorrente, ovvero vinificato senza apporto di legno. Brillante rosso rubino, con riflessi violacei. Al naso molto intenso, ampio e fragrante con note fruttate di ciliegia, amarena e marasche. In bocca è secco, caldo di viva freschezza e garbatamente tannico.



Riconoscimenti



Recensioni